Il nuovo istituto di credito Bunq per il tuo business

Bunq è un istituto di credito internazionale con sede ad Amsterdam, nei Paesi Bassi. La società è stata creata nel 2012 da Ali Niknam, già fondatore di TransIP. La startup di Fintech Bunq, offre una buona varietà di conti personali ed aziendali e focalizza la sua attenzione sulla facilità d'uso dei conti online.

La storia dell’azienda

La storia di Bunq è cominciata ufficialmente nel 2012 per volere di Ali Niknam, il quale nove anni prima aveva creato la società di web hosting TransIP. Nel settembre del 2014, Bunq ha ottenuto il riconoscimento ufficiale dalla banca centrale dei Paesi Bassi (DNB). Alla fine del 2015, la società contava circa 60 dipendenti, costituiti principalmente da giovani alle prime esperienze, ai quali si aggiungevano due banchieri con un passato presso la Royal Bank of Scotland.

La collaborazione con banchieri esperti costituiva uno dei requisiti fondamentali per ottenere la licenza bancaria. La prima versione beta dell’app fu lanciata su scala limitata finché, nel novembre del 2015, non fu resa finalmente disponibile al pubblico. Inizialmente, Bunq fu definito il “WhatsApp del settore bancario”, essendo una delle prime startup di Fintech ad eliminare la necessità dell’IBAN. Nel dicembre del 2017, Bunq ha introdotto “Instant Payments”, un sistema che consente agli utenti di trasferire in pochi secondi somme di denaro di qualsiasi entità su conti bancari aperti presso altri istituti di credito appartenenti all’area euro.

Le caratteristiche dei servizi finanziari dedicati al business di Bunq

Bunq offre una vasta gamma di servizi online, tutti accessibili mediante l’app mobile. L’applicazione consente a chiunque di aprire un conto di transazione gratuito in qualsiasi momento. Inoltre, ciascun cliente può richiedere o inviare denaro agli amici ed effettuare pagamenti in tempo reale. Anche le aziende possono aprire un conto Bunq. Nel corso del tempo, la banca ha focalizzato la propria attenzione soprattutto sulla facilità d’uso online: creare un account su Bunq richiede non più di 5 minuti. Dopo aver aperto un account, ciascun utente è libero di inviare pagamenti a conti correnti online, altri account Bunq, IBAN, indirizzi e-mail e numeri di telefono. Le peculiarità di Bunq, rispetto alle altre banche online, riguardano:

  • la presenza del doppio PIN, ovvero di due codici per una sola carta (a seconda del PIN utilizzato, il pagamento viene detratto dall’account corrispondente)
  • Bunq Pack e Bunq Joint, prodotti che garantiscono sconti sulle tariffe mensili per i gruppi di utenti
  • Bunq.me, servizio di raccolta fondi tramite link personalizzati
  • MassInterest, un tasso di interesse 9 volte superiore rispetto a qualsiasi altra banca

Il conto business di Bunq

L’obiettivo principale della banca è azzerare i tempi morti dettati dalla burocrazia e garantire ogni genere di servizio in pochi click. Per aprire un conto business basta una manciata di minuti: occorrono esclusivamente i dati del proprio documento di identità e i dettagli dell’azienda. Il servizio costa 9,99 euro al mese ed offre numerosi benefici, tra cui:

  • interessi più alti del normale (0,27% sui saldi fino a 10.000 euro)
  • la possibilità di effettuare pagamenti in modalità batch
  • la ricezione delle notifiche istantanee con cui restare sempre al corrente dei movimenti effettuati
  • la possibilità di concedere o revocare un accesso al conto (ad esempio a un dipendente o a un collaboratore)
  • la possibilità di impostare i limiti di spesa e bloccare temporaneamente le carte associate al conto



Inoltre, con Bunq nessuno dovrà più preoccuparsi di gestire manualmente la propria contabilità. Creare una connessione diretta tra l’app di Bunq e il software di contabilità è semplicissimo. In questo modo, ogni utente godrà di una panoramica costantemente aggiornata. Infine, come accade per la versione Premium, anche Bunq Business prevede due opzioni particolarmente interessanti: la possibilità di richiedere un massimo di 3 carte di credito e quella di aprire 25 conti, tutti dotati di un proprio Iban. Per ulteriori conti o carte vengono applicati costi aggiuntivi.

A quali imprese è consigliato il conto Business di Bunq?

Bunq Business è consigliato a tutte le aziende di piccole e medie dimensioni e a tutti i titolari di impresa che hanno la necessità di avere un conto dedicato esclusivamente al proprio lavoro. Con un conto di questo tipo, ogni titolare avrà la possibilità di gestire più facilmente i propri pagamenti, le fatture e tutta la documentazione che concerne i movimenti in entrata e in uscita. Inoltre, con Bunq non è necessario raggiungere fisicamente alcuna filiale, poiché basta accedere al proprio account per definire qualsiasi operazione.

Come aprire un account

Aprire un account su Bunq è molto semplice. Basta accedere al sito ufficiale dell’istituto di credito e seguire la procedura guidata. Il sistema richiederà i dati della carta di credito del titolare e alcune informazioni relative all’attività commerciale cui collegare il conto corrente. Il canone mensile previsto ammonta a 9,99 euro; è possibile pagare anche con il proprio cellulare, scaricando le app Apple Pay o Android Tap & Pay.

Informazioni aggiuntive

I titolari di un conto Bunq Business hanno la possibilità di scansionare e pagare le fatture, eseguire qualsiasi file di pagamento XML proveniente dall’area SEPA (di cui fanno parte tutte la nazioni europee, più Islanda, Norvegia, Svizzera, Lichtenstein, Principato di Monaco e San Marino) e ricevere ed effettuare pagamenti da e verso altre banche appartenenti all’area euro. Al contrario, i pagamenti ricevuti o effettuati su conti situati al di fuori dall’area SEPA non sono supportati. Tra i vantaggi più importanti figurano:

  • la possibilità di richiedere fino a 25 conti e 3 carte di debito inclusi nell’abbonamento
  • la presenza di apposite funzioni per i pagamenti aziendali e per la scansione delle fatture
  • per chi apre un conto business, il canone del primo mese è gratuito

Inoltre, il denaro depositato sui conti business (che possono contenere fino a un massimo di 100.000 euro) è perfettamente al sicuro, poiché protetto dal Sistema di Tutela dei Depositi della Banca Nazionale Olandese (DNB).

comments
Lascia una risposta

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *