Banche italiane più sicure: elenco aggiornato a settembre 2021

Perché parlare delle banche italiane più solide? Per una maggiore serenità e comodità, la maggior parte delle persone, qualsiasi attività e capitale abbiano, decidono di aprire un conto corrente. In questo modo acquisiscono una migliore gestione delle proprie attività economiche, sia in entrata che in uscita.

Si evince, che prima di aprire un conto corrente o a deposito, è necessario effettuare una scelta ponderata e affidarsi all'Istituto di Credito migliore e più sicuro. Per stabilire la classifica delle Banche Italiane più solide è essenziale prendere in considerazione alcuni importanti fattori.

Come si sceglie una Banca sicura?

La scelta di un Istituto di credito affidabile è essenziale per la sicurezza di chiunque possieda un conto corrente, investa, o decida di depositare i propri risparmi. Il principale fattore da considerare è determinato dalla grandezza. Infatti, solitamente, più la Banca è grande, più rappresenta una sicurezza.

Se l’Istituto di Credito è presente sul territorio nazionale e su quello internazionale, sicuramente ha più garanzie rispetto a quello che opera solo a livello locale. Infatti, si presume che il capitale che ha a disposizione sia sicuramente maggiore.

Per far parte della classifica delle Banche italiane più solide, gli istituti devono rispondere inoltre a determinati requisiti concernenti le informazioni obbligatorie nei confronti dei correntisti e dei risparmiatori.

Se possiedono la quotazione in Borsa, la trasparenza è d’obbligo, anche perché sono costantemente controllate da un organo chiamato Consob.

La Banca Centrale Europea (BCE) per stabilire il grado di solidità di una Banca si affida a un indice particolare che si chiama Cet. Per ottenere un alto grado di solidità l’indice Cet deve essere pari all’8%.

Un altro elemento importante per definire la sicurezza di una Banca è la presenza sul web. L’accesso online è indubbiamente un valore aggiunto, perché gli utenti in questa maniera riescono a tenere sotto controllo i propri movimenti attraverso il pc o lo smartphone e effettuare da casa tutte le operazioni più comuni evitando lunghe e fastidiose file e attese.

La classifica delle Banche Italiane più sicure

In base al patrimonio amministrato le dieci Banche Italiane più solide sono:

Intesa san Paolo

Al primo posto si classifica il Gruppo Bancario Italiano più prestigioso, che viene considerato da tanti il leader italiano del mondo bancario.

Nata in Piemonte, è riuscita a diffondersi in tutta l’Italia grazie e non solo a un numero di sportelli molto elevato e per quote di mercato, riuscendo ad aggiudicarsi una grande stima a livello europeo.

La sua è una delle quotazioni in Borsa migliori e il patrimonio amministrativo sfiora circa i 30 miliardi di euro.

Unicredit

Al secondo posto si piazza il grande colosso bancario milanese. L’istituto è senza dubbio tra i più autorevoli e sicuri. Sono tanti gli investitori, vista l’ampia gamma di offerte garantite, che si rivolgono a questo importante Istituto di Credito. Unicredit rappresenta uno dei punti fermi in fatto di economia bancaria, non solo a livello nazionale, ma anche europeo.

La sede principale è a Milano, può annoverare circa 25 milioni di utenti in circa 40 paesi del Mondo. Con circa 19 miliardi di euro l’anno è la prima in Italia in quanto a patrimonio gestito.

Fineco Bank

L’ascesa di questo gruppo, che attualmente è tra le Banche italiane più solide, è recente. La sua grande abilità, sta nell’essere riuscita a scalare tante posizioni in classifica,grazie alla lunga e importante serie di servizi forniti. Fineco Bank è apprezzata dai privati che possono usufruire dei tanti vantaggi su misura e anche da numerose aziende.

Importante è anche il loro famosissimo slogan pubblicitario, che ha contribuito non poco alla sua espansione: La Banca che semplifica la Banca, infatti, questo importante Istituto di Credito ha investito molto sull’innovazione e la tecnologia e attualmente si può considerare come una tra e più digitalizzate e moderne del panorama italiano. Fineco Bank è leader come andamento di vendita ( trading) Il suo capitale ammonta a circa 7,5 miliardi di euro.

Mediobanca

Al quarto posto in classifica, c’è questo importante istituto di credito che ha sede nel capoluogo lombardo. Fondata nel 1946, attualmente rappresenta una delle più solide Banche di Milano e non solo, essendo quotata in Borsa non solo in Italia, ma anche in Spagna, in Germani a e in Francia.

Può considerarsi uno dei punti di riferimento dell’economia italiana, in quanto controlla il gruppo Compass, uno dei più accreditati Istituti che erogano prestiti a persone fisiche e giuridiche.

Il patrimonio amministrato ammonta a circa 6,30 miliardi di euro l’anno.

Banca Mediolanum

Anche questo Istituto di Credito ha sede a Milano ed è fra i più importanti di tutta Italia. Molte aziende internazionali si affidano a questa Banca considerandola come una fra quelle più sicure. Allo stato attuale è quotata in Borsa tramite l’indice più importante della Borsa di Milano.

Punto di forza di Banca Mediolanum è l’investimento sulle assicurazioni e sul risparmio che gli da la possibilità di offrire un servizio molto ampio e atto a rispondere a tutte le necessità personali degli utenti.

Il patrimonio gestito ammonta a circa 5 miliardi di euro l’anno.

Ubi Banca

Per valutare l’affidabilità delle Banche, si fa riferimento alla loro capitalizzazione e non al patrimonio gestito, per questo, l’istituto bancario non è ai primi posti della classifica. Tuttavia nei prossimi mesi, si potrebbe prospettare per Ubi Banca, una fusione con il Gruppo di Intesa San Paolo, dando vita in questa maniera ad un vero colosso nel mondo degli Istituti di Credito. Attualmente il suo patrimonio è di circa 3,20 miliardi di euro all’anno.

Banca Popolare di Milano

Questo Istituto bancario è senza dubbio uno di quelli più in ascesa degli ultimi anni. La Banca è operativa soprattutto in tre regioni: Veneto, Lombardia e Piemonte e la sua sede è a Verona. Sono presenti filiali in tutto il territorio italiano e fanno capo anche La Cassa di Risparmio di Lucca, Pisa e Livorno. Il suo patrimonio ammonta circa a 2 miliardi di euro all’anno.

Monte Dei Paschi Di Siena

La Banca più antica d’Italia, pur avendo vissuto una serie di difficoltà durante gli ultimi anni, si può considerare ancora una delle Banche italiane più solide. Gli investitori che si sono rivolti a questa importante Banca sono tantissimi, il patrimonio amministrato ammonta a circa 1,75 miliardi di euro annuali.

Credito Emiliano S.P.A

Questo gruppo bancario ha la sede principale a Reggio Emilia ed è un punto di riferimento per tutti gli investitori della regione. Può vantare la quotazione in Borsa da circa 15 anni e il suo capitale amministrato è di circa 1,47 miliardi di euro all’anno.

Banca Popolare dell’Emilia Romagna BPER

Uno dei più importanti e diffusi Gruppi Bancari, visto che annovera sedi in tutto la penisola. La quota di mercato è molto alta ed è pari circa al 5,79%.

BPER amministra un patrimonio che ammonta a circa 1,22 miliardi di euro l’anno.